acqua-con-kiwi

Acqua e Kiwi fresco: una naturale ricetta per calmare la sete

26 Luglio, 2017 silvia leave a comment

Sappiamo che in estate si dovrebbe bere molta più acqua per rimanere idratati. A volte, però, potrebbe sembrare un po’ noioso bere acqua e basta. Per questo motivo abbiamo deciso di condividere una ricetta facile e veloce per fare un’acqua di kiwi che oltre a dissetare e ad idratare è anche deliziosa da gustare!

Questa ricetta è per circa 8 bicchieri e ci vorranno 5 minuti a prepararla.

Ingredienti e utensili necessari:

  • 7-8 kiwi (possibilmente maturi, locali e biologici)
  • 8 bicchieri di acqua filtrata
  • 1 frullatore
  • 1 bicchiere

Procedimento:

  • Sbucciare e affettare i kiwi in quarti
  • Mettere kiwi e acqua di rubinetto filtrata in un frullatore e frullare il tutto finché il composto non risulta omogeneo
  • Versare in un bicchiere e gustare!

Consigli per un’acqua con kiwi perfetta:

  • Per una freschezza extra: Dopo la preparazione, tenere in frigo in un contenitore senza aria (un barattolo di vetro riutilizzato farà al caso vostro) per un paio d’ore prima di consumare.
  • Non è abbastanza dolce? È sempre possibile aggiungere zucchero, miele o fruttosio se la bevanda è troppo acida per voi, ma se volete mantenere la vostra bevanda naturale al 100%, più maturo sarà il kiwi, e più dolce risulterà l’acqua.

Naturalmente, in una ricetta con solo 2 ingredienti, l’origine, la qualità e il gusto di entrambi sono fondamentali.

Le nostre proposte:

Acquistate, kiwi biologici, da produttori locali ed evitate inutili confezioni di plastica. Per l’acqua, utilizzate quella del rubinetto al posto di quella in bottiglie di plastica. Non vi piace il gusto dell’acqua del rubinetto? Provate a lasciarla arieggiare per un paio d’ore prima di seguire la ricetta (la maggior parte del cloro evapora in quest’arco di tempo) o utilizzate un filtro per l’acqua del rubinetto conveniente e facile da installare come TAPP 1 o TAPP 2.

Enjoy!!!

Ricetta adattata, ispirata da Averie Cooks. Puoi vedere la ricetta a cui è ispirata qui.

Convidi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *