girona

Posso bere l’acqua del rubinetto in Spagna?

25 Luglio, 2017 Erik leave a comment

La risposta è sì. Almeno il 99,5% di tutta l’acqua del rubinetto pubblica è potabile ed è conforme alle severe norme internazionali di qualità dell’acqua.

Tuttavia non è sempre stato così e per questo molti spagnoli negli ultimi decenni sono passati dall’acqua del rubinetto all’acqua in bottiglia non appena hanno potuto. Si sono diffusi molti miti sull’acqua del rubinetto e sui problemi di salute e le malattie che potrebbe trasmettere. Quasi tutti questi miti sono falsi.

In buona sostanza, se non c’è un avviso pubblico, o limitazione da parte della società idrica locale, l’acqua si può bere (o almeno è sicura tanto quanto l’acqua in bottiglia). E se non ti piace il sapore che ha, acquista un filtro di buona qualità come TAPP 1, risparmiando soldi, sforzi e sprechi di plastica.

L’acqua del rubinetto in Spagna

Prima che la Spagna aderisse all’UE nel 1986, il paese viveva ancora i postumi della guerra civile, la dittatura e la conseguente mancanza di investimenti in infrastrutture, tra cui la rete idrica. Alcune città come Madrid avevano acqua di rubinetto di qualità, ma altre non disponevano di sistemi completi di filtraggio e sorveglianza.

Nelle città costiere, come Barcellona, Valencia, Alicante, Malaga e Cadice molta gente sconsigliava di bere l’acqua del rubinetto. Uno dei motivi è che i turisti tra gli anni ’60 e gli anni ’80 in Spagna non bevevano l’acqua del rubinetto e come loro anche le persone spagnole con un maggior potere acquisitivo hanno cominciato a bere l’acqua in bottiglia.

Tra il 1986 e il 2008 la Spagna ha ricevuto 21 miliardi di euro di finanziamenti UE per le infrastrutture idriche. Oggi la Spagna può vantare una delle soluzioni più avanzate di filtrazione dell’acqua pubblica e di gestione delle acque reflue di tutto il mondo.

I fornitori di acqua spagnoli usano il cloro per sterilizzare l’acqua del rubinetto (questo è comune anche nel resto d’Europa e negli Stati Uniti). Per questo motivo, in alcune regioni l’acqua ha un sapore più chimico. Seppure non sia pericoloso, e di solito dopo un po’ ci si abitui, esistono soluzioni al sapore di cloro nell’acqua come dei filtri di alta qualità come TAPP 1.

Se vivete vicino alla costa, potrebbero esserci livelli più elevati di sedimenti come sabbie sottili nella vostra acqua di rubinetto. Ciò non comporta pericoli, è solo fastidioso e per alcuni sgradevole.

acqua-1283963_1920

Le società idriche sono tenute a fornire frequenti report sulla qualità delle acque e ad avvisare i clienti se v’è alcuna non conformità . Pertanto non c’è alcun rischio di ammalarsi per via di batteri trasmessi dall’acqua del rubinetto, fontanelle pubbliche, ristoranti, ecc

Per saperne di più e vedere un’analisi più specifica dell’acqua del rubinetto nelle altre città della Spagna, leggi qui: Alicante , Barcellona , Ibiza , Malaga.

L’acqua in bottiglia in Spagna

Il consumo di acqua imbottigliata in Spagna è cresciuto da 74 milioni di litri nel 1965 a oltre 5.000 milioni nel 2016. Siamo passati da circa 74 milioni di bottiglie di vetro a 6-8 miliardi di bottiglie di plastica.
Ciò ha causato, e continua a farlo, gravi problemi di inquinamento, dal momento che solo il 20% della plastica finisce per essere riciclato, mentre il resto finisce nelle discariche e negli impianti di incenerimento.

La famiglia media spagnola che acquista acqua in bottiglia spende circa € 320 all’anno. Con un filtro per l’acqua come TAPP 1 è possibile risparmiare € 260 .

Fino ad oggi non v’è alcuna prova scientifica che l’acqua in bottiglia sia più sana o più sicura di quella del rubinetto. Pertanto l’unico motivo per bere acqua in bottiglia è il gusto.

In conclusione

Si può bere tranquillamente l’acqua del rubinetto in Spagna a meno che la società idrica locale disponga diversamente.

Se non ti piace il sapore dell’acqua o sei preoccupato per lo stato dei tubi della tua casa procurati un filtro per l’acqua di buona qualità come TAPP 1.

Evita l’acqua in bottiglie di plastica, se puoi. E’ un male per il pianeta e, in generale, uno spreco di denaro.

fonti:

http://www.mspsi.es/profesionales/saludPublica/saludAmbLaboral/calidadAguas/consumoHumano.htm

http://adventuresinrota.blogspot.com.es/2015/03/water-quality-in-rota.html?m=1

Convidi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *